Come trasformare il camino in termocamino

Il caminetto per secoli è stato un sostegno capace di rendere le case calde e accoglienti durante la stagione fredda. Adesso con i moderni termosifoni e i pavimenti riscaldati le famiglie se ne servono come un componente di arredo al fine di donare fascino alla casa.
Come trasformare il camino in termocamino
64

Nei nostri precedenti articoli abbiamo parlato di come migliorare il tiraggio del camino, adesso parleremo invece della trasformazione del camino in termocaminetto.

Per prima cosa a livello di riscaldamento degli ambienti, il camino, è soddisfacente solo se l’area da scaldare è piccola, se invece il volume da ricoprire di calore è piuttosto ampio allora un semplice camino non sarà la scelta più indicata. Un altro fattore a sfavore del camino è la pericolosità di esso, se non costantemente controllato potrebbe provocare incidenti causati dalla fuoriuscita di alcune particelle di cenere incandescente. Se non volete rinunciare al fascino del fuoco vi proponiamo una soluzione che potrà correre in vostro aiuto: il termocamino. Il termocamino è un moderno sistema di riscaldamento domestico che evita gli sprechi e rispetta la natura. Detto questo, vediamo insieme come trasformare il camino in un termocamino.


La trasformazione


È possibile scegliere fra due tipologie di termocamino, ad acqua e ad aria. Il termocamino ad acqua ha una struttura capace di generare acqua calda per l’abitazione e al tempo stesso riscaldare l’ambiente. Può essere alimentato a pellet o a legna. Invece il termocamino ad aria è dotato di un'intercapedine tra la copertura esterna e quella interna che viene riscaldata dall’interno del camino, provvisto di un impianto di ventilazione necessario a far circolare l’aria. Il termocamino ad aria può essere alimentato a legna, pellet o misto legna-pellet.
La fase di montaggio del termocamino è molto semplice, devono essere inseriti nei focolari presenti, collegati allo scarico dei fumi e appena avrete collegato la presa elettrica saranno pronti all’uso. L’installazione dei camini può essere da incasso o da inserto. Un camino da inserto ha dimensioni contenute quindi è l’ideale per chi ha a disposizione un ambiente più limitato. I camini da incasso invece possono essere collocati all’interno dei vecchi camini inutilizzati, data la facilità di montaggio non è necessario contattare un’impresa edile ma lo consigliamo per una maggiore sicurezza. Se la vostra scelta ricadrà sull’incasso sarete felici di sapere che l’aria calda potrà essere canalizzata anche ai piani superiori grazie alla canna fumaria che permetterà il passaggio dell’aria.

Consiglio: se avete una casa ben coibentata allora un termocamino da 30 kw sarà più che sufficiente. Grazie a un ventilatore e a canalizzatori che trasportano il calore all’interno dell’abitazione riuscirà a coprire un’area di 190 metri quadri. Per quanto riguarda l’estetica del prodotto non avete di che preoccuparvi perché sono disponibili in commercio termocamini di varie tipologie per assecondare anche il design. Potrete infatti scegliere il materiale da utilizzare per il rivestimento, la forma del termocamino e la sua posizione nella stanza, in questo modo riuscirete a valorizzare la vostra casa con un design ecosostenibile e all’avanguardia. Sostenibile perché, questo rivoluzionario camino, genera solo vapore acqueo e una piccola quantità di anidride carbonica; un impianto studiato proprio per ridurre le emissioni di CO2, per questo meno dannoso rispetto a un tradizionale caminetto.


Come pulire il vetro del camino


Una volta che il termocamino è montato e pronto all’utilizzo potrete anche trascorrere la sera sul divano tranquilli, grazie alla protezione del vetro capace di resistere ad elevate temperature. Il vetro del camino è molto resistente, ma per mantenerlo tale deve essere accuratamente sottoposto ad una regolare pulizia. Ma prima di arrendervi all’utilizzo dei classici prodotti industriali per la pulizia del vetro del camino, che sono tanto dannosi all’ambiente quanto alla salute se accidentalmente respirati, provate le alternative naturali che seguono.

Come pulire il vetro del camino

1° metodo: una spugna umida è il classico rimedio casalingo fai da te. Questo però è un metodo efficace solo se non è presente un grande accumulo di polvere, infatti potrebbe non bastare se la superficie da trattare è particolarmente incrostata.

2° metodo: l’aceto bianco grazie al suo naturale potere sgrassante è un’altra valida alternativa agli aggressivi e costosi prodotti che si trovano in commercio. Non devi fare altro che miscelare una tazza d’aceto con un litro d’acqua calda e versare il composto in un erogatore spray ed il gioco è fatto. Il prodotto ottenuto è molto delicato quindi potrai spruzzarlo direttamente sulla superficie. Dopo qualche minuto potrai procedere a strofinare il vetro con un panno umido. Vi serviranno infine dei fogli di giornale per asciugare il vetro.
Due trucchi economici, ecologici e pratici, capaci di far risplendere il vetro del vostro termocamino e farlo durare nel tempo.
Vi consigliamo infine di acquistare un pellet di ottima qualità, così sarà anche più facile mantenere il vetro pulito.

Curiosità: avrete certamente notato che gli ingredienti utilizzati sono commestibili, quindi non dannosi in caso di un uso improprio del prodotto da parte dei bambini.


Ventilatore per caminetto


In un precedente articolo, che potete trovare nel nostro blog, abbiamo parlato di come riscaldare casa in modo efficace con l’ausilio del ventilatore da camino il quale costituisce una parte fondamentale anche durante la trasformazione del vecchio focolare in termocamino. Come si è precedentemente detto, contribuisce ad espandere il calore nei vari piani della casa, e questo permette, nel contempo, di far circolare l’aria all’interno del caminetto, così facendo il calore raggiungerà più velocemente le stanze.
Senza il ventilatore il processo di riscaldamento sarà flemmatico e il termocamino non potrà soddisfare appieno le vostre aspettative. Quindi consigliamo caldamente un ventilatore per una maggiore prontezza di azione.

Articoli correlati